Magma d’estate che si secca
sotto il suo sole. Agosto
di due colazioni diverse.
Notti veraci all’aperto,
gettarsele addosso
come le lontane
linee blu nelle spiagge.
Ir de tapas assieme agli erasmus
para bailar toda la noche
la movida l’eccesso il barocco
il ciarpame i souvenir
la folla che si agita
nei colori dei cocktail;
il ghiaccio lentamente si scioglie.
Il sole sempre più riflesso
sulla pista di atterraggio
aereo che decolla, che torna,
le sedie di plastica impilate
accanto alle colonne
del bar centrale, il grigiore
delle serrande stese,
le foto riguardate da soli.
Selfie di altri
la settimana dopo.

Agosto, agosto 2017

 

*pubblicata in Poesia d’annata (2018)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...